Agriturismi sulla cresta dell’onda nel 2015 del turismo italiano

Agriturismi sulla cresta dell’onda nel 2015 del turismo italiano

postato in: Notizie turismo | 0

Se fino a 15-20 anni fa si poteva assistere, in tutta Italia ed in tutti i settori economici, alla rincorsa tecnologica, al giorno d’oggi la tendenza sembra essersi invertita e puntare sempre più verso climi più “famigliari” e vicini alle nostre origini: quelle dell’agricoltura e della cucina casereccia.

Per questi motivi, se c’è una nicchia, all’interno del settore turistico italiano, che ha potuto macinare numeri di tutto rispetto da inizio anno fino ad oggi, è quella degli agriturismi.

Questo passo avanti, numeri alla mano, si traduce in un aumento non indifferente del numero di occupati nel settore, cresciuto del 5,4% con picchi al Sud Italia di oltre il 7%.

Risultati non indifferenti, se consideriamo che siamo in un’epoca di chiara compressione economica, che rimangono degni di nota nonostante qualcuno possa insinuare che quest’anno, rispetto agli scorsi anni, queste performance siano state aiutate dal meteo e dalla presenza di Expo 2015.

Se tra i giornalisti si fanno strada questo genere di insinuazioni, quello che invece è sicuro è il fatto che, tanto traino, è dovuto in grande parte anche grazie all’accoppiamento di bei luoghi ma anche buona cucina. Grossa spinta è stata registrata anche nel settore della gastronomia, specialmente quella legata a doppio filo con l’agricoltura ed i cibi a km zero.

A fare da ciliegina sulla torta, bisogna dare merito anche all’iniziativa tra Cia- Confederazione italiana agricoltori e Enci- Ente nazionale della cinofilia italiana che ha dato vita ad un accordo nel quale, tutte le famiglie che possiedono un cane, potranno contare su oltre 4.500 agriturismi dotati di strutture e spazi adatti ad ospitare un amico a 4 zampe offrendogli comfort e contesti adatti alla sua permanenza. Queste strutture potranno essere riconosciute tramite un apposito bollino (con annessa certificazione di idoneità) o sugli elenchi ufficiali.

Lascia un commento