La regione Lombardia punta tutto sul turismo

La regione Lombardia punta tutto sul turismo

postato in: Notizie turismo | 0

Sarà che qualcuno si è reso conto che l’industrializzazione è finita e le fabbriche italiane non hanno più la produttività di una volta, sarà l’effetto “expo2015” che sta pompando il PIL milanese, fatto sta che la regione Lombardia sembra aver determinato che il turismo avrà, nel futuro, un ruolo sempre più concreto a livello economico.

Per questo motivo sono stati stanziati 25 milioni di euro che saranno erogati, nell’arco di tre anni, alle piccole imprese che vorranno investire nel turismo.

La riforma del turismo della regione Lombardia, composta da 87 articoli complessivi, mira a rendere più fruibile il turismo lombardo, specialmente per gli stranieri ed i turisti da altre città.

Per questo motivo, lo scopo principale della riforma sarà proprio quello di rilanciare il settore aumentando la presenza di mezzi digitali e comunicativi in grado di poter far amplificare le opportunità di godere delle tipicità locali e delle unicità, non solo turistiche ma anche gastronomiche, morfologiche e culturali, che la regione Lombardia ha da sfoggiare di fronte al mondo intero e che, fino ad oggi, sembrano essere rimasti “dietro le quinte”.

55.000 imprese e oltre 200.000 posti di lavoro per muovere un fatturato annuo di oltre 9 miliardi di euro. Questi sono i numeri del turismo lombardo che, nell’arco di tre anni, dovrebbero subire una decisa crescita per effetto di questa riforma che, perole di Roberto Maroni in persona, “era necessaria e deve favorire gli imprenditori che credono fermamente nel turismo, quello vero”. Per i dettagli, consigliamo di leggere questo esaustivo articolo pubblicato a riguardo su “Il Sole 24 Ore”

Lascia un commento