L’European Cyclist Federation: la federazione europea per la bicicletta

L’European Cyclist Federation: la federazione europea per la bicicletta

postato in: Estero | 0

Nell’articolo di oggi vogliamo parlare di un itinerario turistico interessante per gli appassionati di sport e, in particolare, per chi ama il ciclismo. Non per nulla, il soggetto dell’articolo, L’European Cyclist Federation, ha come motto “La voce dei ciclisti europei da oltre 25 anni”.

L’ European Cyclist Federation( ECP) è una federazione che raccoglie le maggiori associazioni a livello europeo per quello che riguarda la mobilità urbana in bicicletta.

Conosciamo meglio l’associazione citando Wikipedia che dice:

L’ECF gestisce la serie di conferenze “Velo-city”, il progetto di vie ciclabili EuroVelo e svolge azione di lobbying nelle istituzioni europee su mobilità urbana, intermodalità, cambiamento climatico, sicurezza e salute.

ECF è impegnata ad assicurare che l’uso della bicicletta raggiunga il suo pieno potenziale nella mobilità sostenibile e nel benessere pubblico. A questo scopo l’ECF cerca di influire sulle politiche, le attitudini e l’allocazione di risorse a livello europeo. L’ECF vuole stimolare ed organizzare lo scambio di informazione e competenze sulle politiche e le strategie trasportistiche della bicicletta, ed al tempo stesso il lavoro del movimenti dei ciclisti. (ECF Annual General Meeting, 21-06-98, Trondheim)

Questa associazione, fondata nel 1983, raccoglie ben 60 organizzazioni di 37 paesi diversi e si occupa oltre che della mobilità in bicicletta anche della sicurezza, facendo in modo che gli accessori per mtb siano sicuri al 100%.

L’ obiettivo del ECF è quello di promuovere l’ uso della bicicletta e della sostenibilità a livello europeo partendo dallo sviluppo della mobilità nelle nazioni.

L’ ECF vuole contribuire europee relative alla mobilità e allo sviluppo delle piste ciclabili e del bike sharing, che sta prendendo sempre più piede in Europa, con lo scopo finale di creare un unico grande movimento ciclistico europeo.

Questa associazione si occupa inoltre della conferenze europee sul Velo- City e sul progetto europeo Euro Velo, una grande pista ciclabile europea.

L’ attuale sede dell’European Cyclist Federation si trova a Bruxelles e il presidente è il tedesco Manfred Neun.

Il Velo-city

Il Velo-city sono una serie di conferenze annuali sulla pianificazione della ciclabilità, dove si incontrano i più grandi esperti di ciclabilità.

La prima edizione del Velo-City si è svolta a Brema nel 1980 ed ha ispirato la fondazione della European Cyclist Federation.

Ogni anno l’ edizione della Velo-City viene effettuata in una città differente dove vengono dimostrate le capacità e lo sviluppo avuto dalle città, come accaduto per Parigi nel 2003 quando ha lanciato il suo percorso di bike sharing.

I principali obiettivi del Velo-City sono :

  • Diffondere la ciclabilità sia e la pianificazione dell’ andare in bicicletta a livello europeo
  • Aumentare il numero della città che praticano la sostenibilità in bici attraverso la promozione d’ eventi
  • Incoraggiare l’ uso della bicicletta come mezzo ecologico
  • Contemplar e la bicicletta nei trasporti cittadini
  • Portare più persone all’utilizzo della bicicletta

L’ Euro-Velo

L’ Euro Velo è un insieme di circuiti ciclistici che attraversano tutta l’ Europa con lo scopo di creare una vera e propria comunità che faccia della bicicletta una risorsa utilizzando gli itinerari protetti dove sia grandi che piccoli potranno cimentarsi con le loro biciclette.

L’ Euro Velo vuole entro pochi anni che tutte le nazioni europee facenti parte dell’ ECF siano attraversate da una pista ciclabile per praticare la pratica della bicicletta nel rispetto dell’ ambiente e della sostenibilità.